Manifesto sulle strategie e sulle politiche culturali italiane

di

Rubrica: Convegni

Parole chiave:

Lunedì 19 dicembre 2011
Triennale, Milano

 

La crisi economica di questi anni segna il passaggio radicale da un sistema consolidato a un inedito paradigma; la nuova scala dei valori sarà incisivamente determinata dalla dimensione culturale e da una prospettiva multidisciplinare. Curiosità, condivisione e innovazione appaiono i tratti distintivi del nostro futuro, che sarà orientato alla qualità della vita urbana, alla diffusione dell’arte nell’esperienza quotidiana, alla crescente influenza della cultura sulle relazioni sociali ed economiche.

 

L’importanza della dimensione culturale in un mondo al tempo stesso locale e globale, analogico e digitale, delicato e aggressivo richiede nuove analisi e visioni, che mettano a fuoco la stratificazione dei mercati culturali, l’impatto della cultura sul benessere, la sostenibilità delle scelte, e identifichino credibili ed efficaci indirizzi strategici per le politiche culturali, tuttora prive di un coerente orientamento e volte esclusivamente alla protezione statica dell’esistente.

 

La distanza tra amministrazione e cittadini si è dunque dilatata, e non mancano le polemiche né le prese di posizione che accentuano la sostanziale incomunicabilità reciproca e mostrano il sistema culturale insoddisfatto e incompreso; tutto ciò avviene proprio nel momento in cui le sinergie tra i mercati dell’arte e della cultura e l’economia della conoscenza possono generare solide e stimolanti opportunità per artisti, talenti, professionisti e addetti ai lavori.

 

Questa uscita pubblica del think tank epos è dedicata alla presentazione del manifesto sulle strategie e sulle politiche culturali italiane, inteso come base progettuale per la costituzione di un laboratorio permanente che possa operare negli anni futuri come ambito privilegiato di ricerca e proposta per la definizione di politiche culturali nazionali e locali, orientate a rispondere con efficacia alle sfide contingenti.

 

Scarica l’opuscolo informativo


Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 4.0 International License